italian felt academy



Report





Report Abito

Tinture NaturaliTintureNaturaliVR2016.html




Report Tin.NaturaliReport_TinNat_14.html

Libro d’ArtistaLibroNomade2014.html




Homehome.html




MissionMission_it.html




ContattoContatto.html




Copyrightcopyright_it.html

EsposizioniEsposizioni.html

Feltrografia WeekFeltrografiaNaturale2016.html
report IndigoReport_Indigo_2015.html
Art Yarn
Filatura a manoFilaturaArtYarn2016.html
Natural Dyeing WeekTintureNaturali_15.html

Feltro NunofeltroLeSolideBasi17.html

Pattern GiapponesePatternGiapponese2016.html
Indigo e GuadoIndigo2017.html

ProgrammaProgramma_2016_1.html

ProgrammaProgramma2017.html

Pattern GiapponesePatternGiapponese2017.html
 
 



Quest'anno il tema della Felt Fashion Week nella magnifica sede della Progetto Manifattura a Rovereto, è stato: cosa è più importante nel tuo lavoro? Il procedimento oppure il prodotto finito?

Processo Creativo, dunque. La creatività, come il processo, riguarda la vita, e non solo la formazione lavorativa, per quanto straordinaria essa sia.

Quando creo non ho la percezione di un inizio nè di una fine. Provo un immenso piacere, il concentrarmi, è un’esperienza molto bella in quanto mi dimentico del tempo che passa.

Il tempo come processo quindi, come un continuum.


Il cuore mi batte forte quando attraverso il tempo della progettazione e tento di dare forma alla mia emozione. Esplorare forme essenziali e segni è il mio desiderio.

Non un corpo reso oggetto ma un corpo che agisce sull’abito e lo trasforma.

“Abito” che valorizza l’interiorità di chi lo indossa. “Abito” la protezione.

Nuove dimensioni, nuovi spazi, nuovi volumi, nuove forme e segni. E’ tutto questo, ciò che si pone “durante”, a metà, che mi interessa di più: il processo. E non il prodotto finito.


Questa settimana è stata percepita e vissuta come tempo per se stessi e per il proprio processo creativo. Materie prime naturali, organiche e riciclo di tessuti naturali recuperati e tinture naturali, espressione concreta che uno stile di vita sostenibile davvero è possibile.

Una irrinunciabile occasione per mettere in discussione con gioiosa passione e lucido disincanto anche i miti e i riti del settore moda. Una riflessione urgente su un settore che mostra segni di profonda crisi e impone la necessità di una sistematica rifondazione di principi e valori della autentica sostenibilità nella produzione.


Il lavoro è stato intenso, individuale ma anche di gruppo. Il confronto come momento di riflessione, di condivisione e di crescita. Conoscenza delle materie prime ma soprattutto trasmettere nuovi modi di interpretare una Eco-Moda fondata su Eco-Tessuti.

Materie prime e tecniche sono solo di supporto a tale bisogno.

Celeste, Claudia, Elisa, Elisabetta, Laura, Marianne, Marta, Petra, Susanna ed io abbiamo lavorato insieme per gustare il processo che onora la creatività che alberga in ognuno di noi rispettando ritmi, emozioni e filosofie di vita.































































































































































































































 

Felt Fashion Week_June, 2013_Manifattura Domani_Rovereto TN


“ Che cos’è più importante, il procedimento o il prodotto finito? “

Intimità Custodita_Claudia Buettner

Abbraccio_Celeste Ercolani

La Forza della Fragilità_Elisa Gavazzi

Leggerezza_Laura Zuliani

Cambiamento di stato_Marta Bendazzoli

Legami di Memoria_Susanna Cati

Abito L’Essenza_Petra Bachmann

TintureNaturali_15.html
TintureNaturali_15.html

a presto

Realizzato con un Mac
Programma.html
Programma.html